Come funziona Hashflare, quanto costa, e quanto si guadagna

In questo articolo vedremo come funziona Hasflare, quanto costa e cosa più importante quanto è possibile guadagnare. Avremo quindi una panoramica di questo ottimo servizio di Cloud Mining estone in modo da poter valutare la reale efficacia.

Personalmente sono capitato su Hasflare solo quando ho visto che i contratti per il Cloud Mining di Bitcoin su Genesis Mining al momento erano tutti esauriti. Rispetto a Genesis però Hashflare ha diversi vantaggi, ma andiamo per ordine.

Cosa è il Cloud Mining

Il Cloud Mining è l’estrazione di criptovaluta mediante strumenti hardware. Questi hardware sono una sorta di computer estremamente ottimizzati per l’estrazione e che lavorano al mining 24h/h al giorno. Esistono piattaforme online che permettono di affittare potenza delle macchine e quindi ricevere giornalmente un guadagno in Bitcoin o in altre criptovalute. Le piattaforme di Cloud Mining in genere offrono diversi contratti, non solo per Bitcoin, ma anche per altre criptovalute che sono appetibili sul mercato.

Tutto ciò che è richiesto quindi è semplicemente affittare la potenza della macchina e vedere i guadagni aumentare giornalmente. Ma quanto si può guadagnare? Dipende dalla piattaforma, come dicevo oltre ad Hasflare, c’è Genesis mining e poco altro. Moltissime piattaforme sono assolutamente da evitare in quanto non fanno reale mining, ma banalissimi schemi di Ponzi.

Quanto si guadagna con Hashflare e Bitcoin

Vendiamo nello specifico grazie ai dati del nostro account di Hasflare quali sono le previsioni dei guadagni.

Al momento abbiamo acquistato 0.32 TH/s di SHA-256 e 3 MH/s di Scrypt. Questi due sono quelli che permettono di guadagnare Bitcoin. Il costo è di 1,5$ per 0.01TH/s per SHA-256 e 7.50$ per 1MH/s. Il contratto è valido per un anno con una spesa complessiva quindi di 48$+22.5$=70,50$.

Il compenso giornaliero varia a seconda del periodo, durante questi mesi di test è andato da un minimo di 0.00005800 BTC ad un massimo di 0.00006200 BTC circa. Il compenso è già al netto delle spese di manutenzione. Ogni giorno infatti al compenso sarà detratta una cifra per la corrente e la manutenzione delle macchie. A questo punto facendo una media possiamo calcolare in un anno circa 0.022 BTC. Al cambio attuale BTC, USD sarebbero 174.64$. Quindi al netto circa 104$.

Ovviamente sono calcoli puramente indicativi in quanto il valore di BTC potrebbe dopo un anno essere salito di molto (come in genere si prevede) oppure essere diminuito o addirittura azzerato. Infine l’azienda come qualunque altra potrebbe fallire. Abbiamo utilizzato una retribuzione media giornaliera al netto delle spese di circa 0.00006 BTC, ma anche questa potrebbe essere soggetta a variazioni. Come in molte altre tipologie di investimenti il rischio c’è. Quanto sia elevato il rischio sinceramente non saprei dire.

  • L’acquisto minimo per SHA-256 al momento è di 0.01 TH/s quindi 1,5$ per un anno.
  • L’acquisto minimo per Scrypt al momento è di 1 MH/s quindi 7,5$ per un anno.

Non è obbligatorio acquistare tutti e due è possibile l’acquisto anche di 0.01 TH/s per SHA-256.

Iniziare con Hashflare – come funziona

La prima cosa da fare è registrarsi, potete seguire questo link REGISTRAZIONE HASHFLARE. Durante la registrazione non è necessario effettuare subito l’acquisto. Utilizzate ovviamente una mail reale in quanto vi arriverà un link da cliccare di conferma.

Una volta effettuata la registrazione vi troverete nel pannello di controllo. Per acquistare ad esempio SHA-256 dovrete cliccare sul carrello verde (vedi figura) si aprirà una barra. Trascinatela verso destra per impostare quanta potenza volete acquistare.

Sotto vedrete il prezzo in dollari e BTC. A questo punto potete cliccare sul pulsante verde “Procedere” per effettuare il pagamento. Nella nuova schermata troverete il costo totale e un altro pulsante verde per scegliere il metodo di pagamento. Potete pagare con il vostro bilancio di BTC se ne avete già, oppure con bonifico, carta di credito (UP), o con una prepagata (C).

Il giorno dopo l’acquisto i dati del pannello saranno aggiornati e potrete già vedere il vostro primo guadagno e le previsioni di guadagno al giorno, alla settimana, dopo 6 mesi e dopo un anno. Le previsioni sono al lordo delle spese di manutenzione e corrente.

Reinvestire automaticamente e strumenti avanzati

Come avrete capito non sono necessarie competenze tecniche. Hashflare mette a disposizione solo due strumenti su cui possiamo agire. Possiamo impostare ad esempio di reinvestire i Bitcoin automaticamente, quando avremo raggiunto un valore di Bitcoin pari a 1.50$ sarà acquistato in automatico 0.01 TH/s.

Altra cosa che potremo decidere e in quale pozzo minare. Al momento ce ne sono 3 e sono impostati come predefiniti su 33%, 33% e 34%. Il consiglio prima di cambiare le impostazioni è di informarsi sui forum o sui gruppi Facebook, oppure di lasciare come è.

Minare ETHEREUM, ZCASH e DASH con Hasflare

Così come abbiamo visto per I Bitcoin è possibile con Hashflare minare altre criptovalute. Al momento sono disponibili ETHEREUM, ZCASH e DASH. Abbiamo eseguito dei test solo su ZCASH e il ritorno dell’investimento avviene in un anno. Quindi se non dovesse aumentare il valore di ZCASH risulta praticamente inutile. Per queste criptovalute il costo di mantenimento e di corrente elettrica non c’è.

Note sull’azienda

Hasflare fa parte di Hascoin un’azienda Estone che produce apparecchiature hardware di tipo ASIC per l’estrazione di criptovaluta. L’azienda è attiva dal 2013.

>> REGISTRATI SU HASHFLARE  <<

Mario Di Pasquale
Mario Di Pasquale

Da più di 10 anni mi occupo di internet, in particolare di web design e dei metodi per la monetizzazione dei siti internet.