Guadagnare con le barre pubblicitarie – Tutta la verità

Uno dei primi metodi che testai oltre dieci anni fa fu quello di provare a guadagnare con le barre pubblicitarie. Ai tempi la più diffusa era Eurobarre, probabilmente nata in Francia e a questa ne seguirono molte altre.

Le barre pubblicitarie sono dei piccoli software che si installano sul proprio PC e che si attivano durante la navigazione in internet mostrando, in genere nella parte alta dello schermo, dei banner pubblicitari. Il tempo in cui teniamo attiva la barra ci assegnerà dei punti e che vengono convertiti i in denaro.

guadagnare-con-le-barre-pubblicitarie

Sembrerebbe quindi un metodo semplice e alla portata di tutti ed in effetti così è, l’unico problema è che si guadagna poco o nulla. La barra richiede di inserire ogni TOT minuti, in genere 10 un codice, altrimenti blocca il conteggio e l’assegnazione dei punti, quindi non è possibile lasciare il PC acceso e andare a spasso, inoltre per arrivare a fare almeno 5€ occorrono migliaia di ore di navigazione. Anche in questo caso come abbiamo visto nelle PTR ci sono spesso associate anche alle barre pubblicitarie due tranelli.

  • Il tranello del Payout. Non è possibile riscuotere il denaro fino a che non arriviamo ad una soglia minima, che spesso per raggiungerla occorre tenere attiva la barra per molti mesi. Se il Payout è ad esempio 5€ e ne avete guadagnati 3€ non sarete pagati, quindi se vi stufate perdete tutto.
  • Il tranello dei referral. Trovate altre persone che attivano la barra e guadagnerete una percentuale anche da loro. Abbiamo già visto nell’articolo guadagnare con le PTR che anche questa cosa non funziona e porta solo ad enormi perdite di tempo.

Sui forum leggevo di persone che riuscivano ad installare su un solo PC 3 o 4 barre con il risultato che diventava impossibile navigare su internet e il guadagno rimaneva praticamente nullo. Voglio essere sincero, penso che guadagnare con le barre pubblicitarie sia il metodo più fallimentare che abbia mai provato, addirittura le PTR sono risultate migliori. Eurobarre  ha in seguito improvvisamente chiuso i battenti senza lasciare traccia. Con enorme sgomento ho notato che al momento esistono ancora barre pubblicitarie e alcuni siti addirittura indicano guadagni di 5/8€ al giorno, posso assicurare che non è così. Sicuramente esistono metodi migliori che evitano enormi perdite di tempo.

Altra cosa importante è che dietro a queste barre spesso non ci sono società vere e proprie, ma ragazzi che semplicemente cercano di guadagnare qualcosa, quindi non è possibile fidarsi troppo, spesso chiudono i battenti senza lasciare traccia di se e con tanti pagamenti da effettuare.

E’ vero anche con i sondaggi che spesso consiglio si guadagna poco, ma seppur poco qualcosa si guadagna e soprattutto andiamo a collaborare con vere e proprie società leader nel settore, come ad esempio la Nielsen che è fra le più grandi aziende al mondo nelle indagini di mercato, quindi la differenza c’è e molta.

Mario Di Pasquale
Mario Di Pasquale
Da più di 10 anni mi occupo di internet, in particolare di web design e dei metodi per la monetizzazione dei siti internet.