Metodo di guadagno PTR (Paid to Read)

Voglio illustrarvi in questo articolo il diffuso metodo di guadagno PTR cercando di farvi una panoramica sui possibili guadagni che si possono fare e mettervi in guardia dai tranelli.

Quando circa 12 anni fa mi avvicinai al mondo dei guadagni con internet il primo metodo che provai fu proprio quello delle PTR e penso di aver accumulato nel tempo una buona esperienza.

Cominciamo col dire che PTR è l’acronimo di Paid to read, ovvero pagato per leggere ed in particolare per leggere mail. Il sistema è decisamente semplice e alla portata di tutti, questo probabilmente è il motivo dell’enorme successo.

Esistono tanti siti a cui iscriversi gratuitamente, tutto ciò che occorre è una casella di posta funzionante, una volta iscritti arriveranno delle mail con dei link, non dovremo fare altro che cliccare sul link, alle volte attendere nella pagina che si aprirà un timer con un conto alla rovescia di pochi secondi e il gioco è finito. In alcuni casi invece del timer ci troveremo su un motore di ricerca dove dovremo cercare una parola a caso e cliccare su almeno uno dei risultati. Ogni azione portata a termine ci porterà un guadagno.

Quanto si guadagna con le PTR?

Abbiamo capito che è molto semplice, ma quanto si guadagna con le PTR? Poco, anzi pochissimo, facciamo insieme due conti con un esempio. Un sito di PTR manda in media 3 mail al giorno, quindi 90 mail al mese, arrotondiamo in eccesso a 100. Ogni mail ci viene retribuita circa un centesimo di dollaro, quindi 0.01×100=1$ al mese, meno di un Euro!

Per fare almeno 10$ al mese dobbiamo iscriverci a circa 10 siti di PTR e leggere circa 1000 mail al mese. Non mi sembra che possa convenire.

Sistema referral

Guadagnando molto poco le PTR incentivano ad iscriversi e a partecipare con il discorso dei referrel, in pratica se fai iscrivere altre persone alla PTR guadagnerai ad esempio il 75% di coloro che farai iscrivere. Se questi a loro volta faranno iscrivere altre persone prenderai il 50% anche da queste è così via fino al quarto o quinto livello. Questo metodo che nella pratica posso assicurarvi essere assolutamente infruttuoso è anche illegale in quanto sfrutta lo stesso sistema delle famose catene di Sant Antonio, che sono illegali.

Non è facile trovare 10 persone che si iscrivono e soprattutto attive tanto da avere la pazienza di guadagnare 1$ al mese, di queste solo poche avranno dei loro iscritti che a loro volta non saranno attivi al 100%. Il risultato sarà un’enorme perdita di tempo dal quale ricaverete 2/3 $ al mese.

Metodo di guadagno PTR – Il tranello del Payout

Le PTR nascondono anche dei tranelli, uno di questo è il Payout, cioè la soglia minima di guadagni effettuati per richiedere il pagamento. Se il Payout è 10$ non potrete chiedere i vostri soldi fino a quando non avrete guadagnato almeno 10$, quindi se le cose vanno bene dopo almeno quasi un anno!!! Considerando che spesso le PTR dopo alcuni mesi chiudono senza lasciare traccia capite bene quanto questo piccolo accorgimento può nuocere.

I siti scam

Oltre al problema del Payout c’è il problema dei siti scam, ovvero quelli che non pagano. Dietro questi siti spessissimo non ci sono aziende serie, ma singoli individui che gestiscono il tutto nel perfetto anonimato. Spesso si incappa in siti PTR scam, cioè che arrivati al momento di pagare, semplicemente non ci pagano!

metodo di guadagno PTR

In questo caso è inutile arrabbiarsi non c’è nulla da fare. Esistono addirittura forum e community dove le persone si ritrovano e aggiornano periodicamente la lista dei siti PTR non paganti, con una piccola ricerca su Google ne troverete alcuni.

Lasciamo perdere il metodo di guadagno PTR

Il consiglio in definitiva è di non prendere in considerazione il metodo di guadagno PTR, ne esistono altri migliori come guadagnare con i sondaggi. Per i motivi sopra illustrati non vi consiglierò nemmeno nessun sito PTR da provare, se volete la scelta sarà tutta vostra. Tendo comunque a precisare che non sono sempre truffe, ne esistono alcune comunque gestite bene e che anche se poco pagano puntualmente, io stesso ne trovai tante, ma tra i rischi che si corrono e le migliaia di mail da leggere per guadagnare pochi spiccioli alla fine lasciai tutto.

Mario Di Pasquale
Mario Di Pasquale
Da più di 10 anni mi occupo di internet, in particolare di web design e dei metodi per la monetizzazione dei siti internet.